Top Trade, in un articolo a firma di Laura del Rosario, presenta Netalia e il suo ruolo nel mercato Cloud italiano. Leggi l’articolo completo su Top Trade informatica. Il cloud service provider nostrano, tramite la sua rete di partner, accompagna le aziende verso nuovi modelli grazie al rinnovamento dell’infrastruttura It. Le previsioni parlano chiaro: il Cloud non è un fenomeno passeggero ma è qui per restare. Lo hanno confermato anche gli ultimi dati dell’Osservatorio Cloud & Ict as a Service del Politecnico di Milano, che hanno descritto un mercato in crescita del 25% nel 2015 e che raggiungerà un valore pari a 1,5 miliardi di euro, con un avanzare sempre più deciso del public cloud e del cloud ibrido.
Proprio alla nuvola è votata Netalia, società completamente italiana, con sede a Genova, nata nel 2010 con il preciso obiettivo di rivolgersi a tutte le aziende che si stanno avvicinando al Cloud per rinnovare la propria infrastruttura It.

“Siamo entrati sul mercato come cloud service provider non come disruptor ma con il preciso intento di guidare la trasformazione di quelle aziende già presenti sul mercato che già dispongono di una loro infrastruttura ma che per esprimere al massimo il loro potenziale necessitano di una revisione dei processi – spiega Michele Zunino, CEO di Netalia -. Offriamo tecnologie già rodate utilizzando il modello di system integrator e software house che hanno come elemento di valore quello di presidiare il mercato e disporre di un background di competenze che gli permette di intervenire sull’esistente dei clienti e guidarli verso nuovi modelli”.