I Voucher Digitalizzazione per le PMI.

Chi, come, cosa, quando.

Crescono i dati, cresce la necessità di gestirli e sfruttarli al meglio.

Oggi avere un’azienda adeguata dal punto di vista informatico per supportare il business e gestire al meglio i processi organizzativi interni è indispensabile per mantenere il proprio vantaggio competitivo.

Le infrastrutture sviluppate secondo modelli tecnologici e architetturali tradizionali diventano progressivamente inadeguate a gestire in modo efficiente la crescita delle aziende, anche in Italia.

Si rende necessaria l’individuazione di nuovi spazi costantemente disponibili, performanti, adeguati alle esigenze mutanti del business.

Cloud italiano per aziende italiane.

Le aziende italiane hanno bisogno di spazio dove evolvere il proprio business in totale sicurezza.

Rispondiamo alle loro esigenze attraverso un’infrastruttura Cloud in grado di garantire completa astrazione, nessun vincolo tecnologico e totale compliance con il panorama normativo in costante mutamento.

Sono caratteristiche uniche nel mercato italiano che fanno di Netalia il partner ideale per le imprese che operano sul territorio nazionale.

I Voucher.

Dopo diversi anni di attesa, lo stato ha dato il via alla possibilità di richiedere un Voucher IT.

I voucher vanno a sostenere progetti di digitalizzazione con una partecipazione del 50% della spesa fino a un massimo finanziabile di 10.000 euro. Il decreto attuativo è stato pubblicato in Gazzetta Ufficiale. Il bando ministeriale stabilisce un intervento di 100 Milioni di euro a favore della digitalizzazione dei processi aziendali e come previsto nel decreto detto Destinazione Italia del decreto legge 145/2013, la norma di riferimento è l’articolo 6, comma 1, convertito con modificazioni dalla legge 9/2014. Il nuovo decreto ministeriale dello Sviluppo Economico stabilisce lo schema standard di bando e le regole operative per il bonus finalizzato ad acquistare Software, Hardware e Servizi.

I voucher sono utilizzabili per l’acquisto di software, hardware e/o servizi specialistici che consentano di:

  • migliorare l’efficienza aziendale;
  • modernizzare l’organizzazione del lavoro, mediante l’utilizzo di strumenti tecnologici e forme di flessibilità del lavoro, tra cui il telelavoro;
  • sviluppare soluzioni di e-commerce;
  • fruire della connettività a banda larga e ultralarga o del collegamento alla rete internet mediante la tecnologia satellitare;
  • realizzare interventi di formazione qualificata del personale nel campo ICT.

Gli acquisti devono essere effettuati successivamente alla prenotazione del Voucher.

Il procedimento.

Le domande potranno essere presentate dalle imprese, esclusivamente tramite la procedura informatica che sarà resa disponibile sul sito del MISE, a partire dalle ore 10.00 del 30 gennaio 2018 e fino alle ore 17.00 del 9 febbraio 2018. Già dal 15 gennaio 2018 sarà possibile accedere alla procedura informatica e compilare la domanda. Per l’accesso è richiesto il possesso della Carta nazionale dei servizi e di una casella di posta elettronica certificata (PEC) attiva e la sua registrazione nel Registro delle imprese.

Entro 30 giorni dalla chiusura dello sportello il Ministero adotterà un provvedimento cumulativo di prenotazione del Voucher, su base regionale, contenente l’indicazione delle imprese e dell’importo dell’agevolazione prenotata.

Netalia affiancherà le aziende direttamente e attraverso i propri partner di fiducia anche nella redazione del progetto.