SicurInsieme. Netalia sempre in prima linea per la sicurezza. Anche della nostra città.

by

cubi sicurezza Bucci21 settembre 2017

Netalia è sponsor del progetto SicurInsieme promosso dal Comune di Genova e realizzato in tempi record da Aster. Un progetto che è stato portato avanti in tempi record per garantire la sicurezza dei cittadini dopo i recenti attacchi terroristici condotti con camion con le modalità purtroppo note e già viste a Nizza, Barcellona, Londra, Berlino. Netalia ha voluto essere in prima linea in questa iniziativa di sicurezza che vedrà, a tendere, l’installazione di altri cubi di arredo urbano che sostituiscono i blocchi di cemento antiterrorismo sistemati a fine 2016.cubi sicurezza Bucci 2

Leggete qui gli articoli sull’iniziativa:
GenovaPost
Il Secolo XIX
Il Secolo XIX
Ansa

Guardate il video dell’evento di presentazione alla stampa del 20 settembre.

Pagina facebook Marco Bucci per Genova

Il cloud per le scuole: Netalia e gli istituti tecnici collaborano per lo sviluppo di competenze locali

by

Genova, 10 febbraio 2017 – Netalia, il cloud provider italiano con sede a Genova, ha avviato una collaborazione con gli istituti tecnici genovesi finalizzata alla realizzazione di attività formative sul tema del cloud e all’utilizzo di metodologie cloud a supporto dell’attività scolastica e gestionale degli istituti, in accordo con le linee guida del Piano Nazionale Scuola Digitale.

Le attività prevedono incontri di formazione per studenti e docenti, laboratori per studenti su tecnologie cloud, supporto alle scuole e ai docenti per la programmazione didattica, attivazione di tirocini e stage. Netalia mette a disposizione degli istituti coinvolti un virtual private cloud che potrà essere utilizzato come laboratorio per gli studenti sull’utilizzo di tecnologie cloud.
Le professioni tecnologiche emergenti, incluse quelle nel campo del cloud computing, oggi sono poco rappresentate nelle scuole. Eppure, molti tecnici subito dopo il diploma cercano lavoro in questo campo, senza aver acquisito competenze specifiche. Per questo Netalia ha deciso di investire nella formazione degli studenti degli istituti tecnici genovesi.

I 4 istituti coinvolti – Il progetto pilota è attivo dall’anno scolastico 2016/2017 con l’Istituto Tecnico Superiore a indirizzo Tecnologico Italo Calvino, l’Istituto Tecnico Superiore Statale Majorana-Giorgi, l’Istituto d’Istruzione Superiore Gastaldi-Abba, l’Istituto D’Istruzione Superiore Statale Einaudi-Casaregis-Galilei (in questo ultimo caso, la collaborazione è attualmente relativa al progetto di Alternanza scuola / lavoro).

“Ho trovato davvero stimolanti i primi incontri con le scuole coinvolte nel progetto, sia per l’alto livello di attenzione dei ragazzi, sia perché si sta creando un bel rapporto con i professori, cosa che ci fa sperare di identificare con il loro supporto le eccellenze nel mondo della scuola che possano essere inserite nel nostro organico nel futuro”, dice Alberto Clavarino, direttore generale Netalia.

“L’interazione fra scuola e mondo del lavoro sta assumendo un ruolo sempre più rilevante nel percorso educativo dei nostri ragazzi. Questo legame diventa determinante nei settori tecnologicamente avanzati, dove i tempi di sviluppo delle tecnologie rendono praticamente, e piacevolmente, “obbligatoria”, per le scuole tecniche, la costruzione di interazioni stabili con le aziende del settore. La collaborazione con Netalia va in questa direzione. Aiuta i nostri studenti a immergersi nella realtà di un’azienda tecnologicamente avanzata e ad approfondire il tema cloud, una delle tecnologie in rapida crescita e affermazione in questo periodo storico. Crediamo sia soddisfazione comune sottolineare che tutto ciò accada con un’azienda ligure, radicata sul territorio e così attenta al dialogo con i giovani”, commenta Alessandro Pavoncelli, docente “Majorana-Giorgi”.

Gli studenti Einaudi, sezione tecnico-economica dell’I.I.S.S. “Einaudi Casaregis Galilei”, Corsi SIA (Sistemi Informativi Aziendali), che hanno svolto  stage di Alternanza scuola lavoro in Netalia, hanno vissuto un’esperienza che hanno definito interessante, coinvolgente e professionalizzante. Grazie ad un rapporto trasparente e cordiale e ad un personale altamente qualificato, gli studenti in stage hanno avuto la possibilità di interagire con il mondo del lavoro nella sua realtà e concretezza”, dichiara Miria Luigina Carpaneto, Dirigente scolastico “Einaudi Casaregis Galilei”.

“Orientamento, alternanza scuola-lavoro, formazione a diversi livelli: il rapporto delle scuole tecniche con le aziende che operano sul territorio, che fanno innovazione e aprono prospettive di occupazione è non solo un tema di attualità ma quasi una chiave di sopravvivenza per la funzione educativa di questo tipo di scuole, che più di altre risentono dei tempi difficili a livello economico e sociale. Come “Gastaldi-Abba” siamo impegnati ad aprire il più possibile a questa collaborazione, cercando uno scambio fecondo sia sul piano delle conoscenze sia su quello delle esperienze”, dichiara Michele Marini, preside I.I.S. “Gastaldi-Abba”.

“Nell’ambito dell’orientamento in uscita sono stati organizzati incontri con le classi quinte dell’indirizzo Informatica e Telecomunicazioni. Netalia ha introdotto la tecnologia cloud e le possibilità di sviluppo ad essa associate davanti a circa 60 studenti che affronteranno in questo anno scolastico l’esame di stato. Netalia ha inoltre messo a disposizione del nostro istituto una spazio cloud su cui far esercitare gli studenti. Ringraziamo l’azienda per la disponibilità dimostrata”, dichiara Cristina Ighina, dirigente scolastico I.I.S. “Italo Calvino”.

Netalia per Genova – Netalia nasce e ha sede a Genova: la valorizzazione e il potenziamento del legame con il territorio di cui è espressione sono parte della sua strategia di crescita. Per questo Netalia collabora con le Scuole Superiori e con l’Università con l’obiettivo di formare professionisti informati e competenti, e aggiornare i docenti in un’ottica di allineamento sullo stato dell’arte della tecnologia. Da novembre 2016 Netalia collabora con DIBRIS, Dipartimento di Informatica, Bioingegneria, Robotica e Ingegneria dei Sistemi dell’Università degli Studi di Genova, per realizzare un laboratorio di ricerca congiunto finalizzato allo studio e allo sviluppo di tecnologie informatiche in ambito cloud. La collaborazione riguarda l’area della formazione e quella della ricerca.

Alberto Clavarino nuovo direttore generale Netalia

by

alberto_clavarino_dir_gen_netaliaGenova, 13 dicembre 2016 – Netalia annuncia la nomina di Alberto Clavarino a Direttore Generale. Già Direttore Commerciale della società, nel nuovo ruolo Clavarino si occuperà di elaborare i piani di sviluppo e le strategie globali di Netalia, individuando nuove linee di espansione per far crescere l’azienda nel mercato di riferimento.

Nella sua carriera, Clavarino ha lavorato a lungo in General Electric, prima all’estero (a Orlando, Stati Uniti, e a Francoforte) e poi a Milano. Rientrato a Genova, nel 1994 è tra i fondatori di ITNet Spa, il primo provider internet della storia italiana, poi acquisito da Wind nel 1999. Successivamente ha ricoperto ruoli di crescente responsabilità nelle Vendite di aziende dell’Information Technology fino ad approdare in Netalia nel 2014.

Classe 1957, Clavarino ha una laurea in Ingegneria conseguita presso l’Università di Genova.

È un momento di forte crescita per la nostra azienda”, ha commentato Michele Zunino, CEO Netalia.  “La nomina di Alberto Clavarino a direttore generale, professionalità di grande esperienza già interna alla società, è una scelta strategica per riorganizzare le attività affinché possano rispondere alle nuove dimensioni aziendali”.

Spero di riuscire, in questo ruolo, ad aiutare ancor meglio l’azienda nel posizionarsi correttamente in un mercato altamente competitivo, ma anche molto stimolante”, ha dichiarato Alberto Clavarino. “Le nostre caratteristiche di focalizzazione, italianità, utilizzo del canale, ed estrema attenzione al cliente possono portarci a risultati sorprendenti”.

Netalia sponsor di Lanterna 2.0

by

Free WiFi nell’area che ospita il monumento simbolo di Genova

lanternaGenova, 13 luglio 2016 – Netalia ha contribuito alla campagna di crowdfunding a supporto del progetto “Lanterna 2.0” e con la sua donazione è diventata sponsor dell’iniziativa che creerà un accesso Free Wifi alla Lanterna di Genova, il monumento simbolo del capoluogo ligure.

Nata a Genova, dove mantiene la sua sede, Netalia collabora attivamente con istituzioni, enti di ricerca, istituti scolastici per la formazione, lo sviluppo e la ricerca. Il supporto alla città e ai progetti innovativi sul territorio è uno dei valori di Netalia, fermamente convinta che Genova debba emergere come sede di innovazione digitale e tecnologica nel panorama nazionale e internazionale.

Lanterna 2.0
Il progetto Lanterna 2.0 è promosso dall’associazione Open Genova che da diversi anni propone e organizza progetti innovativi di interesse comune per la città. L’idea è quella di creare un accesso Free Wifi all’intero complesso monumentale della Lanterna, incluso il suo museo e la passeggiata di circa 800 metri. Queste aree sono oggi divenute destinazione turistica e luogo di aggregazione cittadino grazie al lavoro dell’associazione Giovani Urbanisti, che oggi si occupa della gestione della Lanterna e del parco circostante.

Grazie al supporto di cittadini e aziende liguri, Lanterna 2.0 porterà il Free Wifi in uno dei principali monumenti storici di Genova, metterà i visitatori in grado di usufruire di servizi digitali, agevolerà i turisti, soprattutto quelli stranieri, nella connessione Internet.

E’ possibile lasciare il proprio contributo al progetto Lanterna 2.0 fino al prossimo 7 agosto.

Foto Flickr / Antonio Cinotti

Scuola, università e lavoro a confronto per il futuro dell’ICT genovese

by

Alberto Clavarino (Netalia), Antonio Boccalatte (Ingegneria Informatica, Unige), Luca Lagomarsino (Circle Garage), Angelo Lupo (Many Designs), incontrano i ragazzi delle ultime classi degli istituti tecnici genovesi.

Fiera di Genova, Gizmark Forum, padiglione B, sabato 14 maggio, ore 10,30-12.

gizmark_logoIl futuro delle aziende tecnologiche del nostro territorio sono i ragazzi che stanno ultimando le scuole superiori e si affacciano all’università, ma anche ai diversi percorsi di formazione, agli stage professionali. A Genova, all’interno del Gizmark, Salone della Tecnologia, sabato 14 maggio 2016 si terrà dalle 10,30 alle 12 un confronto tra aziende tecnologiche che operano sul territorio, professionisti dell’IT genovese e università.

I relatori racconteranno le loro esperienze professionali, faranno il punto sulle tecnologie emergenti, illustreranno percorsi di studio e guideranno una platea formata dai ragazzi degli istituti tecnici e informatici genovesi verso le diverse possibilità e opportunità che Genova offre per il loro futuro professionale nel campo dell’information technology.

Sul palco racconteranno le loro esperienze e la loro professione Alberto Clavarino, direttore commerciale di Netalia, primo cloud provider italiano con sede a Genova, Antonio Boccalatte, coordinatore del Corso di studi in ingegneria Informatica dell’Università di Genova, Luca Lagomarsino, co-fondatore di Circle Garage, start-up genovese che ha portato sul mercato la tecnologia di Hiris, dispositivo intelligente indossabile in grado di governare gli elettrodomestici casalinghi, Angelo Lupo, amministratore delegato di Many Designs, società sviluppatrice di software aziendali.

gizmark_clavarino

Un momento dell’edizione di Natale 2015 del Gizmark: Francesco Lato (Talent Garden), Antonio Boccalatte (Università di Genova) e Alberto Clavarino (Netalia) insieme sul palco

I ragazzi potranno porre loro domande e immaginare insieme il loro futuro professionale.
L’incontro è organizzato e sponsorizzato da Netalia.