News

Consulta le Note di esercizio:

Note di esercizio

Iscriviti ai feed delle categorie:

Netalia sponsor ICT Trade 2015 il 10 e 11 giugno a Milano.

by

05 giugno 2015

LOGO-ICT-TRADENetalia, l’unico Cloud Provider 100% Cloud, 100% Canale, 100% Italia, partecipa in qualità di sponsor alla XIV edizione di ICT Trade, prevista per il 10 e 11 giugno a Milano.

“ICT Trade rappresenta una occasione importante per incontrare i Partner del settore ICT e un momento di discussione nel quale confrontarsi sui trend tecnologici e sui loro effetti sul business. – ha commentato Michele Zunino, CEO di Netalia – Il tema attorno a cui si sviluppa quest’anno la manifestazione, i Digital Disruptor, ci vede particolarmente interessati e coinvolti, poiché Netalia ha scommesso sulle tecnologie dirompenti sin dall’inizio, intravedendo le potenzialità del Cloud e auspicandone una diffusione che potesse diventare rivoluzionaria.”

ICT Trade si aprirà il 10 giugno con il convegno sui Digital Disruptor, mentre l’11 giugno sono in programma una serie di workshop e convegni tematici per discutere e confrontarsi sulle principali tendenze del mercato ICT.
Per partecipare a ICT Trade: https://sirmi.formstack.com/forms/ict_trade

Netalia sarà presente in entrambe le giornate nel suo spazio espositivo allo stand 3 per incontrare i partecipanti e studiare insieme soluzioni integrate che guidino il cambiamento verso il Cloud.

testata_ICT_Trade_Sirmi

Cloud pubblico e ibrido. Nuove opportunità concrete di business per il canale.

by

25 maggio 2015

Domani e mercoledì, due incontri per rispondere alle domande sul Cloud del business management.

Come migliorare le marginalità con il Cloud?
È possibile fidelizzare i clienti con il Cloud?
Si possono garantire efficienza, agilità, flessibilità alle aziende senza investimenti?
Come ampliare il portafoglio di offerta ed effettuare upselling sui propri clienti?

VIENI A CONOSCERE LE RISPOSTE.
SCOPRI LE SOLUZIONI PENSATE DA VMWARE E NETALIA PER I TUOI CLIENTI.

Ti invitiamo a partecipare agli eventi di Torino, il 26 maggio 2015 e Padova il 27 maggio 2015.

Guarda qui il programma completo.

Imprese sulle nuvole – Netalia su Genova Impresa

by

04 maggio 2015

Netalia-genova-impresa-2-2015«Abbiamo intravisto le potenzialità del Cloud fin da quando se ne cominciava appena a parlare. Ci abbiamo scommesso, costituendo una impresa focalizzata sulla opportunità di questo mercato. Oggi, siamo certi che la diffusione di questi servizi possa essere altrettanto rivoluzionaria, per le imprese e per le persone quanto lo fu Internet nel 1994». Lo afferma con passione Michele Zunino, fondatore di Netalia, Cloud Service Provider a capitale privato interamente italiano.

«Netalia – spiega Zunino – è assimilabile a una fabbrica, con la differenza che la catena di montaggio è smaterializzata; il processo di lavorazione segue le stesse dinamiche, dove la materia prima è la tecnologia, che viene trasformata in servizi a disposizione delle imprese».

L’adozione del Cloud permette l’ottimizzazione e l’evoluzione dei processi organizzativi aziendali coerente con la richiesta del mercato di una sempre maggiore efficienza. «Il nostro modello di business – prosegue Zunino – prevede l’affiancamento nella trasformazione degli operatori ICT tradizionali (rivenditori, system integrator, software house) a cui proponiamo di passare dalla vendita di hardware o di software alla proposta di un servizio Cloud equivalente a canone, con la possibilità di ampliare il proprio portafoglio di offerta e le potenzialità sul proprio cliente».

Un bel salto culturale, ancora prima che commerciale, sia per il rivenditore che per il cliente finale. «Occorre superare il concetto di possesso del bene con quello di fruizione del servizio equivalente. Vale a dire: il car sharing anziché l’auto di proprietà. Così con il Cloud: non è tanto importante il controllo fisico della struttura dove il dato viene elaborato e archiviato – sottolinea Michele Zunino, – quanto la certezza di poterne disporre in qualunque momento e nella massima sicurezza. Il PC non sarà altro che un’interfaccia del Cloud, l’elemento terminale di un processo che è stato smaterializzato. Una username e una password saranno sufficienti per avere accesso al proprio ambiente di lavoro da qualsiasi terminale aprendosi all’esterno e ai dispositivi mobili senza rischi.

L’aumento della efficienza delle aziende passa quindi per la continua disponibilità delle informazioni, l’aggiornamento continuo dei sistemi utilizzati senza costi e la flessibilità nella gestione dei dimensionamento, secondo le necessità del momento, ampliando o riducendo di conseguenza le opzioni del proprio contratto».

Oggi Netalia occupa una posizione di rilievo tra i Cloud Service Provider in Italia, in relazione al proprio modello di business ed alle scelte strategiche compiute. Lo svilupparsi delle attività e la progressiva adozione da parte delle imprese del Cloud porteranno ad una veloce trasformazione del mercato, che richiederà importanti masse critiche per garantire la competitività, altrimenti i grandi player internazionali avranno gioco facile nell’acquisire quote importanti del nostro mercato: «Si dovrebbe avere più coraggio e investire sulle imprese che hanno una visione strategica e la tenacia di svilupparla, valorizzando le competenze, creando in ricaduta ricchezza sul territorio – conclude Zunino».

Scarica qui il pdf dell’articolo

Netalia offre sempre più garanzie a Partner e Clienti con il badge VMware Hybrid Cloud Powered.

by

30 marzo 2015

VMware Hybrid Cloud Powered Logo - MetalIl settore IT è in continuo cambiamento. Per mantenere o evolvere la propria posizione è necessario elaborare un nuovo modo di operare, offrendo i servizi IT in un modo totalmente diverso e gestendo i livelli di sicurezza e di compliance richiesti. Il Cloud offre oggi alle aziende IT una nuova opportunità di guidare l’innovazione. Netalia offre tutti gli strumenti per affrontare questa sfida, grazie a un’infrastruttura virtualizzata basata sulle tecnologie VMware, le più collaudate e diffuse al mondo.

Netalia è fra i primi Cloud Service Provider in Italia a ottenere il badge VMware Hybrid Cloud Powered che garantisce a partner e clienti la massima compatibilità con le installazioni on-premise basate su tecnologia VMware. Un ulteriore passo avanti a conferma della focalizzazione verso un Cloud pubblico e ibrido compatibile e sicuro, adatto a ogni esigenza di business con servizi infrastrutturali di qualità e strumenti specifici per distaccarsi dai rischi e dalle insicurezze dei provider generalisti.

“Nel nostro consolidato ecosistema di Partner, Netalia è un alleato prezioso per veicolare l’offerta Cloud e siamo orgogliosi che abbia ottenuto il badge VMware Hybrid Cloud Powered, grazie al quale potrà affiancare i partner di canale VMware nella trasformazione dei modelli IT verso il Cloud pubblico e ibrido indirizzando nuove opportunità concrete di business.” ha commentato Matteo Uva, Channel Manager di VMware Italia.

Netalia propone agilità IT reale con accesso alle risorse intuitivo e sicuro, altissima compatibilità, efficienza e riduzione dei costi. Il Cloud Netalia abilita un nuovo modello di IT in cui il software e i dati sono al centro del business con totale compatibilità on e off-premise e conseguente aumento dell’efficienza organizzativa, nuovi servizi, vantaggio e differenziazione competitivi.

Netalia aderisce al Service Provider Licensing Program di Kemp Technologies.

by

19 marzo 2015

Un programma per offrire servizi innovativi e competitivi di bilanciamento del carico e di application delivery.

KEMP_wTaglineVert_FINAL_large (1)Kemp Technologies ha inserito Netalia nel nuovo programma Service Provider Licensing Agreement studiato per i Cloud Service Provider. Una collaborazione che permette a Netalia di mettere in campo una componente infrastrutturale decisiva per la definizione di architetture complesse nel mondo Microsoft senza contratti o costi in anticipo. Un’opportunità per fornire servizi a valore aggiunto che garantiscono un significativo aumento del ricavo medio per utente dal primo giorno.

Il programma offre una licenza flessibile progettata per supportare i diversi modelli di business dei Service Provider, fra questi versioni di prova, aggiornamenti/declassamenti e orari di fatturazione personalizzati. Un LoadMaster Application Delivery Controller KEMP (ADC) può essere implementato come dispositivo virtuale su tutte le piattaforme principali di virtualizzazione. Inoltre, aderendo al Service Provider Licensing Program, è possibile effettuare la migrazione delle licenze su diverse piattaforme secondo le necessità dell’abbonato, conservando sempre il valore della licenza per tutto il ciclo di vita del Cliente. Le prestazioni e la capacità possono essere aggiornate o retrocesse attraverso un semplice processo di cambiamento della chiave di licenza, mentre le caratteristiche e le funzionalità rimangono le stesse. Tutto ciò consente ai Clienti di adattare la loro attività man mano che cresce il business, ma anche di gestire in modo dinamico i picchi di domanda, senza nessuna necessità di contingenza da parte del service provider o di modifica della configurazione.

“Siamo lieti di aver stretto questa partnership con Netalia.” Dichiara Stefano Bisceglia, Country Manager per Kemp Technologies. “Netalia ha un posizionamento nel mercato italiano con un sistema di valori, “100% Cloud, 100% Canale, 100% Italia” che lo rende un ottimo partner per sviluppare il programma SPLA.”

La famiglia KEMP LoadMaster offre l’integrazione nativa con orchestrazione e quadro di gestione, quali VMware vRealize, Hyper-V e OpenStack. Inoltre, viene incorporata una funzionalità avanzata di bilanciamento del carico, un firewall di web application (WAF), una protezione dalle intrusioni (IPS) e servizi di sicurezza di application edge (ESP), tutte funzioni che possono essere integrate nei servizi esistenti oppure offerte come prodotti indipendenti.

“Il nuovo programma SPLA, ci dà la possibilità di rispondere alle esigenze dei Clienti, offrendo servizi on-demand con una struttura flessibile dei costi e nessun impegno a lungo termine.” Dichiara Michele Zunino, CEO di Netalia. “Il programma è molto completo grazie a un team dedicato di supporto della gestione, un pacchetto di assistenza personalizzato per lanciare il programma nel mercato, servizi professionali e formazione per garantire una fluida e facile adozione del programma.”

Netalia nel VMware vCloud Air Network.

by

17 marzo 2015

Netalia accreditata nel vCloud Air Network di VMware.
Estendi le funzionalità del tuo vSphere al Cloud pubblico.

Scopri Netalia e i servizi Cloud basati su tecnologia VMware nel sito vCloud.

Schermata 2015-03-19 alle 10.00.55

 

Backup verso il Cloud Netalia utilizzando Veeam Connect.

by

13 marzo 2015

propartner_logo_cloud_provider_gold copiaLa possibilità di avere un Data Center affidabile e dotato di ottime tecnologie e strumenti di protezione on-premise è ormai consolidata, ma c’è una nuova esigenza molto sentita del mercato. Oggi, le aziende italiane richiedono sempre più spesso ai loro partner tecnologici la possibilità di proteggere i propri dati off-site, con un accesso semplice e diretto in caso di incidente.

Netalia, Gold Reseller nel Veeam ProPartner Program, è stato il primo Cloud Service Provider italiano a offrire il nuovo servizio di Veeam® Software che risponde puntualmente a questa esigenza, mettendo a disposizione la propria infrastruttura certificata ISO 9001, ISO 27001 e Tier3. Una soluzione dedicata a chi già dispone di una licenza Veeam v8 per le installazioni on-premise che permette di creare istantaneamente un backup in Cloud sull’infrastruttura di un provider certificato. Una certificazione di qualità che garantisce ai Partner di canale la possibilità di effettuare upselling su tutto il parco installato e introdurre le aziende al Cloud con uno strumento unico per essere “Always-On Business”.

Lara Del Pin, Channel Manager Veeam per l’Italia, parla così della collaborazione con Netalia: “In Netalia abbiamo trovato il partner perfetto per indirizzare al canale la nostra soluzione Cloud. È stato un piacere introdurre Veeam Cloud Connect nel mercato italiano con Netalia, una società che, semplicemente, funziona; proprio comeVeeam.”

Il Cloud Netalia garantisce tutta la sicurezza, affidabilità ed efficienza per le applicazioni business critical e la conservazione a lungo termine dei dati grazie all’infrastruttura totalmente italiana ed esclusivamente orientata al Cloud.

Netalia e l’evoluzione dell’IT attraverso il Cloud. Il White Paper Sirmi.

by

11 marzo 2015

Il Cloud è una grande opportunità se affrontato in modo strutturato con un fornitore specializzato.
Sirmi ha diffuso oggi un White Paper in cui viene analizzato il mercato IT italiano e come il Cloud può portare nuovi valori al canale.

Scopri come trasformare il tuo business verso il Cloud senza perdere il controllo del cliente, mantenendo inalterate le attività professionali, trasformando il modello da vendita transazionale a servizio ricorrente.

Scarica qui il White Paper e contattaci per diventare Partner Netalia.

Testata DEM Sirmi

PROMOZIONE – La Data Protection nel Cloud con Veeam & Netalia

by

06 marzo 2015

PORTA IL TUO BACKUP SUL CLOUD.
Scopri il Backup istantaneo in Cloud con Netalia Cloud CONNECT VEEAM.
Esegui il backup off-site senza dover ricorrere a costose e complesse soluzioni.

Approfitta della promozione Netalia per testare la soluzione.
Contattaci e attiva i 15 giorni di test.
Per chi sottoscrive entro marzo, doppio spazio GRATIS per 1 ANNO.

Netalia+Veeam

La Data Protection nel Cloud con Veeam & Netalia

by

5 marzo 2015

Domani alle 10 si terrà il webinar “La Data Protection nel Cloud con Veeam & Netalia” organizzato da Veeam per presentare la soluzione Cloud Connect e il suo utilizzo da parte dei Cloud Service Provider come Netalia.

Il nostro CEO, Michele Zunino e il CTO, Emanuele Roserba saranno fra i relatori per parlare della soluzione implementata da Netalia e dei vantaggi per i Partner e i Clienti.

Registratevi qui per partecipare al Webinar

Netalia. Da Genova l’antidoto al buco nero del web.

by

Febbraio 2015

Il Giornale ritorna a parlare di Netalia nella sua edizione stampata. L’articolo di Massimiliano Lussana parte in prima pagina dell’edizione della Liguria per proseguire a pagina 7. A seguire, il testo completo.

“La prima cosa che stupisce di «Netalia», la società genovese di Michele Zunino che è una delle pochissime, se non l’unica in Italia, ad avere nei suoi laboratori l’antidoto per evitare il buco nero del web, è l’assoluta umiltà e La mancanza di prosopopea nel raccontare le proprie soluzioni. Insomma, Zunino potrebbe presentarsi come una sorta di Madame Curie del web dopo che Vinton Cerf, che è uno dei padri
di internet, nonchè il vicepresidente galattico di Google ha messo in guardia sui rischi di un buco nero del web, che faccia scomparire
tutti i documenti digitali da un momento all’altro. In una parola, il più grande blackout di dati nella storia, qualcosa di paragonabile all’incendio nella biblioteca di Alessandria elevato a potenza. «Stiamo gettando tutti i nostri dati in quello che potrebbe diventare un
buco nero dell’informazione senza nemmeno accorgercene» ha spiegato Cerf, senza però fare eccessivo terrorismo dialettico: «Non vogliamo che le nostre vite digitali scompaiano. Se vogliamo preservarle, dobbiamo assicurarci che gli oggetti digitali che creiamo oggi siano ancora accessibili nel futuro».

Zunino, che come un allievo ha rispetto dei maestri, parla di Cerf con la giusta venerazione riservata nel mondo informatico ai propri guru. E con la sua «Netalia» – società genovesissima di sede e superglobale per il mercato di riferimento, visto che si occupa di web – insomma, una sorta di definizione vivente di glocal, ha affinato e mette a disposizione dei suoi clienti strumenti per il mantenimento dei dati e la verifica costante del testo, in modo che i dati non vengano corrotti. Perché il punto sta proprio qui: un po’ alla
volta, i formati dei testi dei documenti informatici diventano obsoleti e, a un certo punto della loro vita, diventano illeggibili.
Quindi Netalia studia i sistemi di memorizzazione: non un brevetto genovese o chissà quale tecnologia specifica, ma il miglior modo di adattare i documenti ai linguaggi informatici eternamente in divenire ed eternamente i penultimi, per definizione. E qui sta il ruolo specifico dell’azienda che vive sulla nuvola del Cloud: il singolo utente,infatti,non avrebbe a disposizione strutture abbastanza sofisticate per immagazzinare tutti i suoi dati e dovrebbe affidarsi a dischetti o altri sistemi non particolarmente sicuri. Invece – e qui
sta la rivoluzione concettuale che è alla base di Netalia e del suo rivolgersi al Cloud come dimensione, indipendentemente dall’allarme di Vinton Cerf – anche solo per un discorso di economie di scala, essendo un’ azienda che immagazzina i dati per molte altre, può permettersi gli strumenti maggiormente all’avanguardia che riescono a verificare costantemente il testo e la pulizia del dato. Che, quindi, è sempre freschissimo e incontaminato. Detto così è semplicissimo. Ma, per farlo un po’ più fascinoso e con un tocco di scienza mantecata di fantascienza, c’è anche lo storage di glaciazione, che rende il dato non immediatamente disponibile.
Ma – grazie al fatto che viene risparmiata l’energia elettrica necessaria e sufficiente alla vita del dato immaganizzato – lo stesso dato è recuperabile, ovviamente in ottime condizioni di conservazione, dopo qualche minuto. Insomma, è come se il dato venisse ibernato e poi scongelato, fresco come una rosa.

Storie da Netalia e da Cloud. Da gente, come Zunino, che hai piedi fortemente ancorati sulle nuvole. E sulla Nuvola.”

Bill Gates al pesto

Netalia, l’azienda tutta genovese che vive su una Nuvola

by

Gennaio 2015

Un lungo articolo sul Giornale di oggi, 8 gennaio 2015, parla di Netalia e del suo CEO Michele Zunino.
Massimiliano Lussana, caporedattore dell’edizione genovese del Giornale, racconta la genesi di Netalia, il suo legame con Genova e la particolare concezione di Cloud in un reportage a pagina 8 del Giornale della Liguria.

Articolo_Giornale

Ecco il testo integrale dell’articolo:

“Per Michele Zunino, vivere e avere sempre la testa sulle nuvole, è il massimo dei complimenti possibili. Anzi, se possibile, lui punta proprio a una Nuvola, il Cloud, che per la sua Netalia è «un insieme di sistemi che contiene una grande quantità di informazioni».

Innanzitutto, serve un minimo di istruzioni per l’uso di questo articolo. Zunino è uno che vive sempre qualche anno avanti, a volte troppo, come dimostra l’avventura sfortunata di Plexia che tentò l’assalto ai big della telefonia mobile partendo da Genova, arrivando a 130mila linee gestite e quattro milioni di fatturato. Numeri enormi per chiunque, ma non per chi voleva combattere contro i giganti dei telefonini, un sogno diventato ancor più sogno perché Zunino scelse di portarlo avanti da

Genova, spiegando: «Questa città ha permesso la nascita di un gruppo affiatato».

Insomma, Zunino è uno che magari qualche volta certamente sbaglia. Ma che ha anche il grande merito e la capacità di pensare in grande e di andare oltre quello che c’è già sul mercato. Come prova a dimostrare con la sua ultima avventura, che si chiama Netalia, che parte di nuovo da Genova -un suo pallino fisso e solo per quello si meriterebbe

l’attenzione- e che punta proprio al Cloud, alla Nuvola, quell’ambaradan dei tablet e dei telefonini con cui ci si possono creare archivi, immagazzinare informazioni e fare un po’ di tutto. Manca giusto la possibilità di farsi il caffè col Cloud, ma il resto c’è tutto. E quindi Netalia nasce con questo scopo: «Detto in modo semplice -spiega Zunino- smaterializziamo l’hardware delle aziende e lo consolidiamo in grandi centri di elaborazione di nostra proprietà».

Il che, per gli iniziati, è l’abc. Ma per chi non vive di pane e computer va ulteriormente spiegato.

E, in ogni intervista, Zunino precisa: «Il Cloud è come un veicolo con quattro ruote, ma della categoria possono far parte un carretto, un trattore, una Panda, una Maserati, un carro funebre o una vettura di Formula l». Quindi, più che definire il Cloud in sé, il numero uno di Netalia definisce il Cloud per lui: «Per la nostra azienda, il Cloud è un insieme di sistemi che contiene grandi quantità di informazioni. In particolare, noi pensiamo che possa costituire un’opportunità per le aziende per migliorare i propri risultati attraverso un aiuto esterno e per trasformare gli investimenti in costi di gestione».

Anche stavolta, il prodotto, è il più glocal a disposizione. Cioè capace di pensare globalmente – o, almeno, sul mercato italiano, che è la dimensione che si è data Netalia – agendo localmente, senza mai dimenticare, nemmeno questa volta, Genova, con la sede dell’azienda in via Trento, ad Albaro.

Il mercato di riferimento è quello delle aziende, italiane per l’appunto, non troppo piccole, né giganti: insomma, dalle 40 alle 400 persone che hanno sistemi informatici, anche se – ovviamente – non verrà fatto l’esame del sangue alle imprese leggermente più grandi o più piccole che si rivolgono a Netalia. E l’obiettivo è ambiziosissimo, cioè quello di diventare leader nazionale del settore.

Eppure, nel raccontarlo, Zunino è contagioso. A partire da piccoli particolari: ad esempio, «mail archive» è un servizio di archiviazione della posta elettronica sviluppato per le aziende che utilizzano sistemi di messaggistica interna o si affidano a fornitori di servizi gestiti, mentre «mail defense» è una sorta di integrazione alle piattaforme di posta elettronica per garantire la consegna della posta, una corretta classificazione e una gestione sicura, con il controllo continuo di antispam e antivirus.

Oppure, un fondo di investimento si è rivolto a Netalia come piattaforma di «telepresenza» dei rispettivi manager, molto più avanti rispetto alle classiche videoconferenze. E sono solo tre esempi per raccontare i vari servizi a disposizione delle aziende, che stanno convincendo sempre più clienti a rivolgersi a Netalia. Certo, per chi usa penna e calamaio o, al massimo, la mail di casa, è ancora difficile riuscire a capire l’ importanza e la rivoluzionarietà dell’idea. Ma certamente un’idea simile «crea» un mercato e la risposta del mercato stesso ne è la migliore conferma.

Insomma, Michele Zunino e i suoi hanno i piedi saldamente ancorati nelle nuvole. E, ancor più, nella Nuvola.”

 

Il CNR sceglie il Cloud di Netalia.

by

Ottobre 2014

logo-iac

logo-cnr-2

Accessibilità, flessibilità e scalabilità. Queste le basi su cui Netalia ha elaborato la sua proposta Cloud per l’Istituto per le Applicazioni di Calcolo del CNR.

L’Ente pubblico nazionale di ricerca che promuove lo sviluppo scientifico, culturale, tecnologico, economico e sociale italiano ha scelto di affidarsi a una soluzione Cloud di Netalia come alternativa a investimenti su un’infrastruttura di proprietà.

L’Istituto per le Applicazioni di Calcolo del CNR ha pianificato il rehosting di alcune applicazioni per garantire l’accessibilità a utenti dislocati in diverse sedi sul territorio.

La necessità è di poter disporre di una soluzione flessibile e scalabile, che consenta di replicare agilmente le architetture necessarie per il corretto funzionamento delle applicazioni e che possa essere facilmente e rapidamente estesa a fronte della crescita del carico di lavoro nel tempo. Il tutto con le garanzie di affidabilità e protezione dell’ambiente e dei dati necessarie a un Ente Pubblico per operare in sicurezza.

Netalia ha proposto una soluzione basata sul suo servizio top-level di virtualizzazione Cloud DATA CENTER, in grado di fornire performance ottimali con i massimi livelli di elasticità e scalabilità. Un servizio che si appoggia direttamente sull’infrastruttura Netalia e ne sfrutta le doti di sicurezza, ridondanza e Alta Disponibilità (HA).

Massimo Bernaschi, Dirigente Tecnologo dell’Istituto per le Applicazioni di Calcolo del CNR, parla così del Cloud Netalia: “Cercavamo una soluzione  che permettesse al team di lavoro di sviluppare i progetti e collaborare senza vincoli tecnologici. In Netalia abbiamo trovato un partner d’eccellenza che ci consente di godere della libertà del Cloud ai massimi livelli di standardizzazione e di affidabilità.”

Grazie alla tecnologia VMware, infatti, i servizi Netalia si integrano con le risorse IT esistenti, senza sostituirle, operando come un unico insieme e garantendo totale continuità operativa per soluzioni ad alto valore aggiunto che rispondono alle crescenti richieste di efficienza, agilità e flessibilità degli Enti italiani, anche in campo scientifico.

Accesso al Cloud più facile per la Pubblica Amministrazione. Netalia entra nel MEPA.

by

Ottobre 2014

LOGO_AGM

Da oggi i servizi Cloud Netalia sono disponibili su MEPA grazie al distributore AGMultivision. Una scelta che conferma la vocazione di Netalia, 100% partner, e l’impegno congiunto nel portare servizi di qualità alla Pubblica Amministrazione.

Il Cloud, da nuovo modello di architettura, si è già affermato come imperativo strategico. Con Netalia la pubblica Amministrazione ha oggi la possibilità di seguire il cambiamento in tempo reale, senza rischi e con tutti i vantaggi che il Cloud può offrire. Una scelta di trasparenza e costante aggiornamento che si discosta dalle dinamiche di gara per offrire un servizio di reale qualità.

Come nelle aziende private, così nei servizi pubblici, l’ottimizzazione delle dinamiche organizzative è fondamentale per migliorare la fornitura dei servizi. Il Cloud offre sicurezza di infrastruttura e dati, strumenti specifici per le esigenze di collaborazione e condivisione interne e la possibilità di erogare i propri servizi in maniera efficiente e veloce. Inoltre, con Netalia, è possibile trasformare gli investimenti in infrastruttura, difficili da finanziare, in costi operativi pianificabili e facilmente ammortizzabili senza vincoli o lock-in.

Netalia è totalmente orientata al Cloud, con Data Center esclusivamente in Italia e una strutturazione di vendita attraverso il canale di partner. Tre punti fondamentali per garantire competenza specifica, totale protezione di ambiente e dati e chiarezza di relazioni. Requisiti indispensabili per la Pubblica Amministrazione che, con un solo interlocutore, può accedere a tutti i servizi di AGMultivision e al Cloud Netalia.

Guido Villa, CEO di AGMultivision, parla così di Netalia: “Siamo diventati distributori Netalia perché riscontriamo in loro, oltre ai benefici intrinsechi nel Cloud, gli stessi valori che, da sempre proponiamo ai nostri clienti: entusiasmo, passione e soluzioni innovative di alta qualità. – Dice – Abbiamo affiancato l’offerta Netalia alla nostra per proporre anche alla Pubblica Amministrazione la nostra visione condivisa della tecnologia come semplificazione”.

Due partner di eccellenza nel settore ICT per accedere a un’offerta a valore che alleggerisce la gestione dell’impresa pubblica.

 

Netalia e Acronis insieme per l’innovazione nella protezione dei dati nel Cloud

by

Luglio 2014

Acronis

Netalia, grazie ad un accordo tecnologico con Acronis, leader di mercato nell’ambito delle soluzioni di backup multipiattaforma, offre oggi un nuovo strumento per la protezione dei sistemi Cloud in ambiente VMware vCloud Director.

Anche se si può contare su un data center strutturato, sistemi operativi, applicazioni, aggiornamenti, cambi di configurazione, cancellazione di file, script errati sono fra le molteplici possibili cause di errori.

Pro BACKUP ACRONIS è una soluzione costruita per proteggere il proprio business, semplificando la gestione IT e riducendo i costi di impresa.

Il servizio Pro BACKUP ACRONIS consente la configurazione delle attività di backup in totale autonomia, attraverso un’interfaccia web semplice e intuitiva, senza la necessità di esperti sistemisti. Grazie all’integrazione con VMware vCloud Director è possibile effettuare il backup agentless evitando l’installazione di software specifico sulle singole Virtual Machine. Questa particolare caratteristica non compromette le performance del sistema eliminando i vincoli orari e lasciando la massima libertà di gestione. Pro BACKUP ACRONIS, inoltre, permette di configurare diversi recovery point, rendendo possibile riportare il sistema ad un precedente stato in pochi minuti.

“Acronis ha apportato un cambiamento nella gestione del backup che sottolinea la  nuova visione della tecnologia – dice Emanuele Roserba, CTO Netalia Non più un servizio gestito da tecnici che affrontano le complessità, ma una soluzione agile per usufruire di tutte le potenzialità dei nuovi strumenti in autonomia”

Una nuova soluzione Cloud di Netalia, un passo avanti nella protezione dei sistemi e dei dati dei clienti.

Leggi l’articolo su ChannelBiz

Netalia, il business corre fra le nuvole.

by

Martedì, 8 luglio 2014

Netalia_Rep_8_7_14
La Repubblica dedica un lungo articolo a Netalia con intervista a Michele Zunino, CEO dell’azienda, nelle pagine di economia.

Leggi l’articolo completo qui

Netalia e CIPS Informatica. Da oggi accedere ai servizi Cloud è ancora più facile.

by

Luglio 2014

Grazie all’accordo siglato con CIPS, distributore a valore orientato alle infrastrutture ed alla sicurezza, oggi Netalia è ancora più vicina ai Partner dell’IT per l’offerta di soluzioni Cloud alle imprese italiane.

Netalia è tra i pochi Cloud provider indipendenti attivi in Italia che si rivolge unicamente al mondo business attraverso Partner con profonde competenze in ambito ICT. Netalia opera esclusivamente attraverso il Canale, anche su progetti di rilievo, ha un’infrastruttura dislocata interamente in Italia, fornisce supporto tecnico e commerciale in italiano e si integra agilmente fornendo continuità tecnologica negli ambienti VMware e Microsoft.

Il Cloud è ormai un imperativo strategico per le imprese – sottolinea Mario Menichetti, Amministratore del Distributore Umbro – e crediamo nel ruolo del Canale come trusted advisor per la media impresa italiana; per questo abbiamo scelto per il Cloud un Partner fortemente strutturato e in grado di fornire la massima affidabilità e continuità a noi e ai nostri clienti“.

Due società ambiziose, altamente tecnologiche, per offrire al canale ICT la sicurezza di una risposta in area Cloud puntuale ed in linea con le richieste di un mercato in evoluzione e un’assistenza costante con comunicazione diretta con i responsabili commerciali e tecnici.

Netalia a ICT Trade 2014. Entriamo in contatto.

by

Maggio 2014

Il 13 e 14 maggio parteciperemo all’ICT Trade 2014 di Ferrara.

Vi aspettiamo per studiare insieme soluzioni integrate con i vostri servizi.
Vogliamo lavorare con voi, per valorizzare le scelte e le installazioni già effettuate dai clienti e garantire l’evoluzione del business secondo i nuovi paradigmi.

Venite a conoscere l’offerta Netalia e il nostro team.
Guidiamo insieme il cambiamento verso il Cloud.

Netalia sponsor tecnico Rari Nantes Bogliasco per la diretta streaming.

by

 

La tecnologia di web-stream messa a disposizione da Netalia permette di seguire in diretta audio-video le partite della stagione agonistica maschile e femminile con il commento in tempo reale a cura della giornalista Giovanna Rosi, il commento tecnico dello staff della Rari Nantes Bogliasco, ospiti vari ed interviste a bordo vasca. La parte tecnica viene seguita da Kinetica. Le partite sono visibili anche in differita.

Netalia, un cloud di soli servizi.

by

Giugno 2013

Michele Zunino, amministratore delegato di Netalia, delinea gli obiettivi della società che vive il cloud come un servizio. Il raddoppio del fatturato nel 2013 è il primo. Una decina di reseller ben preparati è il secondo.

Leggi l’articolo completo qui