Netalia alla Genova Smart Week 2017

by

GSWeek2017 22 novembre 2017

Ieri Netalia ha partecipato alla tavola rotonda “La parola alle Imprese” della sessione tematica “Impresa 4.0” nel secondo giorno della Genova Smart Week 2017. Sono stati tanti i temi affrontati e i progetti in atto da parte delle imprese. È stato un onore sedersi al tavolo con player di livello assoluto e condividere con loro e con una platea attenta e interessata la nostra visione del Cloud e della Digital Transformation.

Ecco il programma degli eventi e l’intervista ad Alberto Clavarino che riassume la visione di Netalia, il suo posizionamento particolare e spiega perché c’è una crescita esponenziale dei servizi Cloud.

Genova Smart Week è la settimana di eventi, incontri e iniziative dedicati alla Smart City. Un tavolo di confronto a livello internazionale sui temi dello sviluppo di una città innovativa e vivibile. L’obiettivo è di fare da collettore delle buone pratiche che aziende ed istituzioni stanno sperimentando nell’ambito dello sviluppo sostenibile dei territori e analizzare gli strumenti tecnologici e non per la creazione di una città smart e a dimensione umana. La settimana offre momenti di incontro e confronto tra la città e le aziende e gli enti del territorio; tra la città e i cittadini; tra Genova e gli ospiti internazionali che verranno per l’occasione a Genova dagli Stati Uniti e da altri Paesi; tra Genova e i rappresentanti di enti a livello governativo ed europeo.

 

SicurInsieme. Netalia sempre in prima linea per la sicurezza. Anche della nostra città.

by

cubi sicurezza Bucci21 settembre 2017

Netalia è sponsor del progetto SicurInsieme promosso dal Comune di Genova e realizzato in tempi record da Aster. Un progetto che è stato portato avanti in tempi record per garantire la sicurezza dei cittadini dopo i recenti attacchi terroristici condotti con camion con le modalità purtroppo note e già viste a Nizza, Barcellona, Londra, Berlino. Netalia ha voluto essere in prima linea in questa iniziativa di sicurezza che vedrà, a tendere, l’installazione di altri cubi di arredo urbano che sostituiscono i blocchi di cemento antiterrorismo sistemati a fine 2016.cubi sicurezza Bucci 2

Leggete qui gli articoli sull’iniziativa:
GenovaPost
Il Secolo XIX
Il Secolo XIX
Ansa

Guardate il video dell’evento di presentazione alla stampa del 20 settembre.

Pagina facebook Marco Bucci per Genova

Intervista: il cloud Netalia sul canale tv Business24

by

business24Guarda l’intervista video ad Alberto Clavarino, direttore generale Netalia, andata in onda su Business24 la tv del lavoro all’interno del programma Pole Position lo scorso 7 giugno:

clavarino_poleposition_07_06_2017

 

Netalia adotta il codice di condotta CISPE, a garanzia di sicurezza e protezione dei dati dei propri clienti

by

MarchioCISPEGenova, 11 maggio 2017 – Netalia diventa sempre più protagonista nel panorama cloud adottando a livello italiano le regole del CISPE (Cloud infrastructure services providers in Europe), l’associazione europea che raggruppa i provider di infrastrutture cloud che offrono servizi in tutta Europa (a oggi sono 13), ponendosi l’obiettivo di promuovere sicurezza e compliance dei dati in cloud.

Il cloud provider italiano infatti è da oggi “CISPE Declared” e aderisce al Codice di condotta per servizi la protezione dei dati dell’associazione. Lo scopo del Codice di condotta CISPE è quello di aiutare i clienti di servizi cloud a identificare in modo rapido e chiaro se il loro fornitore di infrastruttura sta adottando standard di protezione dei dati adeguati, in accordo con la direttiva europea vigente sulla protezione dei dati e al regolamento sulla protezione dei dati (GDPR) che entrerà in vigore nel maggio 2018.

Il marchio di conformità CISPE è per Netalia una tappa del percorso intrapreso verso la qualificazione della sua offerta cloud e della certificazione dei suoi servizi (ISO 27001 è, in ordine temporale, l’ultima certificazione ottenuta nel marzo 2017).

Netalia è in grado di rispondere alle necessità nella gestione e archiviazione del dato da parte delle imprese e pubbliche amministrazioni italiane, si caratterizza per essere il provider interamente focalizzato su un’offerta cloud, mantiene sovranità e compliance dei dati in Italia, assicurando dunque alle aziende clienti la totale conformità alla normativa italiana, con particolare attenzione alla gestione dei dati sensibili.

Il marchio di conformità CISPE insieme agli altri riconoscimenti già ottenuti e uniti alle caratteristiche dei nostri servizi garantisce al cliente che i propri dati siano gestiti al massimo livello di sicurezza e compliance”, commenta Michele Zunino, amministratore delegato Netalia. “Questo ultimo riconoscimento è per noi un premio all’impegno profuso per qualificare la nostra offerta nei confronti delle aziende italiane”.

Per maggiori informazioni su CISPE: https://cispe.cloud/

Prosegue il processo di qualificazione per Netalia: ottenuto il riconoscimento ISO 27001

by

ISO 27001_URS URSGenova, 28 marzo 2017 – Procede per Netalia, il cloud provider italiano interamente focalizzato sul cloud, l’importante processo di qualificazione nella logica di crescita e adozione dei migliori modelli di gestione. Nel mese di marzo 2017 infatti l’azienda ha ottenuto l’importante riconoscimento della certificazione ISO 27001, aggiungendola alle certificazioni già ottenute per le sue tecnologie e servizi.

Con l’adozione di questo standard Netalia conferma gli alti livelli di qualità della sua offerta assicurando ancora una volta la totale sicurezza nella gestione delle informazioni nell’erogazione dei suoi servizi cloud.
Lo standard ISO/IEC 27001 è una norma internazionale ad adesione volontaria che definisce quali sono le caratteristiche per la gestione di un SGSI (Sistema di Gestione della Sicurezza delle Informazioni). Il certificato di registrazione è stato rilasciato a Netalia in particolare in merito alle attività di “Gestione della sicurezza delle informazioni nell’erogazione di servizi cloud”.

La certificazione ottenuta è per noi un riconoscimento al grande impegno per l’accreditamento e la crescita della nostra azienda oggi in corso e nella ricerca costante di nuovi modelli di gestione da proporre ai nostri interlocutori. Netalia è un’azienda con dimensioni tali da permetterle di restare molto focalizzata e di avere capacità di consulenza superiori alla media. Queste caratteristiche ci premiano presso i clienti, che trovano in noi il partner perfetto per evolvere il loro modello organizzativo”, dichiara Michele Zunino, amministratore delegato Netalia.

Il cloud per le scuole: Netalia e gli istituti tecnici collaborano per lo sviluppo di competenze locali

by

Genova, 10 febbraio 2017 – Netalia, il cloud provider italiano con sede a Genova, ha avviato una collaborazione con gli istituti tecnici genovesi finalizzata alla realizzazione di attività formative sul tema del cloud e all’utilizzo di metodologie cloud a supporto dell’attività scolastica e gestionale degli istituti, in accordo con le linee guida del Piano Nazionale Scuola Digitale.

Le attività prevedono incontri di formazione per studenti e docenti, laboratori per studenti su tecnologie cloud, supporto alle scuole e ai docenti per la programmazione didattica, attivazione di tirocini e stage. Netalia mette a disposizione degli istituti coinvolti un virtual private cloud che potrà essere utilizzato come laboratorio per gli studenti sull’utilizzo di tecnologie cloud.
Le professioni tecnologiche emergenti, incluse quelle nel campo del cloud computing, oggi sono poco rappresentate nelle scuole. Eppure, molti tecnici subito dopo il diploma cercano lavoro in questo campo, senza aver acquisito competenze specifiche. Per questo Netalia ha deciso di investire nella formazione degli studenti degli istituti tecnici genovesi.

I 4 istituti coinvolti – Il progetto pilota è attivo dall’anno scolastico 2016/2017 con l’Istituto Tecnico Superiore a indirizzo Tecnologico Italo Calvino, l’Istituto Tecnico Superiore Statale Majorana-Giorgi, l’Istituto d’Istruzione Superiore Gastaldi-Abba, l’Istituto D’Istruzione Superiore Statale Einaudi-Casaregis-Galilei (in questo ultimo caso, la collaborazione è attualmente relativa al progetto di Alternanza scuola / lavoro).

“Ho trovato davvero stimolanti i primi incontri con le scuole coinvolte nel progetto, sia per l’alto livello di attenzione dei ragazzi, sia perché si sta creando un bel rapporto con i professori, cosa che ci fa sperare di identificare con il loro supporto le eccellenze nel mondo della scuola che possano essere inserite nel nostro organico nel futuro”, dice Alberto Clavarino, direttore generale Netalia.

“L’interazione fra scuola e mondo del lavoro sta assumendo un ruolo sempre più rilevante nel percorso educativo dei nostri ragazzi. Questo legame diventa determinante nei settori tecnologicamente avanzati, dove i tempi di sviluppo delle tecnologie rendono praticamente, e piacevolmente, “obbligatoria”, per le scuole tecniche, la costruzione di interazioni stabili con le aziende del settore. La collaborazione con Netalia va in questa direzione. Aiuta i nostri studenti a immergersi nella realtà di un’azienda tecnologicamente avanzata e ad approfondire il tema cloud, una delle tecnologie in rapida crescita e affermazione in questo periodo storico. Crediamo sia soddisfazione comune sottolineare che tutto ciò accada con un’azienda ligure, radicata sul territorio e così attenta al dialogo con i giovani”, commenta Alessandro Pavoncelli, docente “Majorana-Giorgi”.

Gli studenti Einaudi, sezione tecnico-economica dell’I.I.S.S. “Einaudi Casaregis Galilei”, Corsi SIA (Sistemi Informativi Aziendali), che hanno svolto  stage di Alternanza scuola lavoro in Netalia, hanno vissuto un’esperienza che hanno definito interessante, coinvolgente e professionalizzante. Grazie ad un rapporto trasparente e cordiale e ad un personale altamente qualificato, gli studenti in stage hanno avuto la possibilità di interagire con il mondo del lavoro nella sua realtà e concretezza”, dichiara Miria Luigina Carpaneto, Dirigente scolastico “Einaudi Casaregis Galilei”.

“Orientamento, alternanza scuola-lavoro, formazione a diversi livelli: il rapporto delle scuole tecniche con le aziende che operano sul territorio, che fanno innovazione e aprono prospettive di occupazione è non solo un tema di attualità ma quasi una chiave di sopravvivenza per la funzione educativa di questo tipo di scuole, che più di altre risentono dei tempi difficili a livello economico e sociale. Come “Gastaldi-Abba” siamo impegnati ad aprire il più possibile a questa collaborazione, cercando uno scambio fecondo sia sul piano delle conoscenze sia su quello delle esperienze”, dichiara Michele Marini, preside I.I.S. “Gastaldi-Abba”.

“Nell’ambito dell’orientamento in uscita sono stati organizzati incontri con le classi quinte dell’indirizzo Informatica e Telecomunicazioni. Netalia ha introdotto la tecnologia cloud e le possibilità di sviluppo ad essa associate davanti a circa 60 studenti che affronteranno in questo anno scolastico l’esame di stato. Netalia ha inoltre messo a disposizione del nostro istituto una spazio cloud su cui far esercitare gli studenti. Ringraziamo l’azienda per la disponibilità dimostrata”, dichiara Cristina Ighina, dirigente scolastico I.I.S. “Italo Calvino”.

Netalia per Genova – Netalia nasce e ha sede a Genova: la valorizzazione e il potenziamento del legame con il territorio di cui è espressione sono parte della sua strategia di crescita. Per questo Netalia collabora con le Scuole Superiori e con l’Università con l’obiettivo di formare professionisti informati e competenti, e aggiornare i docenti in un’ottica di allineamento sullo stato dell’arte della tecnologia. Da novembre 2016 Netalia collabora con DIBRIS, Dipartimento di Informatica, Bioingegneria, Robotica e Ingegneria dei Sistemi dell’Università degli Studi di Genova, per realizzare un laboratorio di ricerca congiunto finalizzato allo studio e allo sviluppo di tecnologie informatiche in ambito cloud. La collaborazione riguarda l’area della formazione e quella della ricerca.

Il cloud per le imprese

by

invitoAlberto Clavarino, direttore generale Netalia, è stato ospite il 25 gennaio di CoffeeTech, il format promosso da Confindustria Genova. È spettato a lui tracciare uno scenario della diffusione e adozione del cloud (pubblico, privato, ibrido), in Italia e nel mondo, sgombrando il campo dalla molta confusione che accompagna questi temi, anche tra gli addetti ai lavori. Il cloud è l’elemento abilitante dell’innovazione aziendale e delle nuove tecnologie: dai big data all’intelligenza artificiale, dall’Internet of Things alla robotica.

L’intervento ha messo in luce i vantaggi positivi dell’affidarsi al cloud e i trend di crescita sia a livello mondiale sia a livello italiano; Clavarino si è soffermato anche sulle insicurezze di alcune aziende troppo impaurite dal doversi “staccare” dai propri sistemi informativi on premise e affidarsi completamente alla tecnologia cloud. Come ha spiegato Clavarino, “il passaggio al cloud per molte aziende è ancora difficile da valutare come soluzione definitiva. Vi è anche una reticenza psicologica e culturale all’adozione del cloud: ‘Abbiamo sempre fatto così’, ‘Voglio vedere le mie macchine, sentire il rumore delle ventole’, ‘Desidero sapere dove sono i miei dati per tenerli sotto controllo’ sono frasi che ripetutamente ho sentito nei miei incontri commerciali”.

osservatorio_polimi_2016Quello del cloud pubblico è un mercato in forte crescita in Italia, che nel 2016 ha raggiunto un valore di 587 milioni di euro (dati Osservatorio Politecnico Milano). Il mercato italiano è indietro rispetto agli Stati Uniti di alcuni anni, non è ancora saturo e offre dunque buone possibilità di sviluppo. Sottolinea il direttore generale Netalia:I quattro player che dominano il mercato (Amazon, Microsoft, Google, IBM) sono la dimostrazione della forte domanda di soluzioni cloud.  Accanto a loro, c’è spazio per player nazionali molto focalizzati, piccoli, che garantiscano la localizzazione nazionale del dato e assistenza radicati sul territorio”.
I settori che oggi usano il cloud pubblico in Italia sono il manifatturiero, con una quota del 23%, il bancario con una spesa del 21%, Telco e Media (14%), GdO (10%), retail e utilities (9%) e infine le assicurazioni (5%) (dati Osservatorio Politecnico Milano).

5motiviI vantaggi per un’impresa nell’adozione del cloud sono almeno 5, ricorda Clavarino: il primo è la riduzione dei costi e il passaggio da una strategia Capex allo sviluppo di una architettura operativa Opex. Il secondo è la sicurezza dei dati: i cloud provider rispettano tutti gli standard regolatori di sicurezza. Il terzo vantaggio riguarda la flessibilità e agilità di sviluppo, con il cloud infatti è possibile adeguare rapidamente la propria infrastruttura allo sviluppo del proprio business. Il quarto vantaggio è la riduzione della complessità di gestione IT. Ultimo, ma altrettanto importante, è il fattore competitivo: l’innovazione in azienda passa attraverso il cloud, meglio dunque non restare indietro.

Guarda l’intervento sulla pagina Facebook di Confindustria Genova
Scarica la presentazione

Alberto Clavarino nuovo direttore generale Netalia

by

alberto_clavarino_dir_gen_netaliaGenova, 13 dicembre 2016 – Netalia annuncia la nomina di Alberto Clavarino a Direttore Generale. Già Direttore Commerciale della società, nel nuovo ruolo Clavarino si occuperà di elaborare i piani di sviluppo e le strategie globali di Netalia, individuando nuove linee di espansione per far crescere l’azienda nel mercato di riferimento.

Nella sua carriera, Clavarino ha lavorato a lungo in General Electric, prima all’estero (a Orlando, Stati Uniti, e a Francoforte) e poi a Milano. Rientrato a Genova, nel 1994 è tra i fondatori di ITNet Spa, il primo provider internet della storia italiana, poi acquisito da Wind nel 1999. Successivamente ha ricoperto ruoli di crescente responsabilità nelle Vendite di aziende dell’Information Technology fino ad approdare in Netalia nel 2014.

Classe 1957, Clavarino ha una laurea in Ingegneria conseguita presso l’Università di Genova.

È un momento di forte crescita per la nostra azienda”, ha commentato Michele Zunino, CEO Netalia.  “La nomina di Alberto Clavarino a direttore generale, professionalità di grande esperienza già interna alla società, è una scelta strategica per riorganizzare le attività affinché possano rispondere alle nuove dimensioni aziendali”.

Spero di riuscire, in questo ruolo, ad aiutare ancor meglio l’azienda nel posizionarsi correttamente in un mercato altamente competitivo, ma anche molto stimolante”, ha dichiarato Alberto Clavarino. “Le nostre caratteristiche di focalizzazione, italianità, utilizzo del canale, ed estrema attenzione al cliente possono portarci a risultati sorprendenti”.

Aggiornamento tecnico del 24 novembre 2016

by

23 novembre 2016

Giovedì 24 novembre 2016 saranno effettuate attività di manutenzione infrastrutturale.
Tali attività non avranno alcun impatto sull’operatività e sulla disponibilità dei servizi.
La finestra di attività è compresa tra le ore 19.00 e le ore 21.00 di giovedì 24 novembre 2016.

Startup4life, i vincitori della call for ideas di Bayer. Netalia sponsor tecnico

by

bayer
Lo scorso 18 novembre 2016 si è tenuta a Milano la premiazione del concorso Startup4life, organizzato da Ameri comunicazione con il sostegno di Bayer. Nel corso dell’Open Innovation Day sono stati annunciati i vincitori della call for ideas dedicata al settore dell’alimentazione e dell’agricoltura, cui hanno partecipato oltre 200 aziende.

Ecco i premiati:
-Watssy, al primo posto, un sistema di sorveglianza dell’acqua degli allevamenti ittici.
-Dolcezza senza compromessi, un surrogato dello zucchero avente uguale aspetto e grado di dolcezza.
-Alga-Ready, un sistema di coltivazione delle alghe per scopi cosmetici e bio- combustibile.

Netalia ha partecipato in qualità di sponsor tecnico dell’iniziativa e ha offerto ai vincitori uno dei premi assegnati: un anno gratuito di cloud Netalia.